Quanto rendono ambo e terno


 

Vincere con ambo e ternoIl metodo delle cadenze ha una buona probabilità di vincita, e la casistica rivela che molto spesso l’ambo in cadenza esce già alla prima puntata, e ripetuto continua ad essere estratto in altre ruote.

 

Tuttavia è necessario non andare oltre le 4 o 5 settimane di seguito nel puntare la stessa cadenza, perché trascorso tale periodo le probabilità di uscita decrescono rispetto al periodo di riferimento precedente.

 

Anche il terno può essere estratto con lo stesso metodo di gioco, e la resa può essere soddisfacente anche con una puntata minima o comunque molto bassa. Certo non riuscirete a cambiare la vostra vita con il metodo delle cadenze, tuttavia vi garantirete una piccola rendita settimanale costante, puntando una cifra esigua.

 

Resa dell’ambo in cadenza

Il ricavo che otterrete per l’ambo si aggira intorno alla media del 690% rispetto a quanto decidete di puntare. Come si è già detto nei paragrafi precedenti infatti l’ambo giocato in cadenza paga 6,9 volte la posta giocata. Tenete conto che il guadagno decresce al crescere del numero di settimane che tenete il metodo, che rende massimamente se utilizzato per 4 settimane.

 

Resa del terno in cadenza

Il terno ovviamente rende assai più dell’ambo, arrivando a garantire 50,5 volte la posta giocata. La rendita di un terno rispetto a un ambo è assai superiore, si aggira infatti sul 4200% rispetto a quanto avete puntato con la vostra cadenza.

 

Casistica di vincita lotto

La casistica e l’analisi storica delle giocate rivela che il metodo dell’ambo e del terno in cadenza sono valide in particolare nella ruota di Genova, in cui è maggiore la probabilità o quanto meno la casistica di numeri estratti in cadenza o associati a numeretti.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874